CFD e opzioni binarie, Esma avvia consultazione

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

CFD e opzioni binarie, Esma avvia consultazione

L’ESMA ha avviato una consultazione su potenziali misure di product intervention relative ai CFD, ai rolling spot forex, ovvero i contratti spot su valute con caratteristiche di rotatività e sulle opzioni binarie destinati alla clientela retail.

Il termine dell’”indagine” scade il prossimo 5 febbraio. Fino a quel momento l’ Autorità europea sulla sicurezza mercati finanziari averà tempo per raccogliere spunti su potenziali misure da adottare per sistemare il mercato ad essi relativo. Quale è l’obiettivo dell’ESMA? Molto semplice: arrivare ad una limitazione importante di quella che è l’operatività di quegli strumenti. La paura di coloro che vi lavorano è quella che vengano introdotti dei limiti sulle opzioni binarie ma anche sul trading CFD delle criptovalute.

Un fattore questo che porterebbe all’immediato sgonfiamento nel mercato relativo che in questo momento sta procedendo abbastanza spedito nonostante la fluttuazione del bitcoin. A livello tecnico va sottolineato che l’ESMA agisce sulla base dell’art. 40 del Regolamento UE n. 600/2020 (MiFIR) che stabilisce che, al verificarsi di determinate condizioni, la stessa possa decidere di vietare temporaneamente o limitare la commercializzazione, la distribuzione o la vendita di specifici strumenti finanziari in Europa. I maggiori rischi pratici al momento sono un divieto relativo alla pubblicità, la distribuzione e la vendita di opzioni binarie ai privati per via del focus concentrato sulle stesse.

Da quel che è possibile evincere al momento, in caso di restrizioni relative ai CFD ed alle criptovalute la situazione non sarebbe migliore di quella che già si profila per le opzioni binarie. Tra le azioni prese in considerazione dall’autorità europea vi sono anche dei limiti di leva finanziaria sull’apertura di ogni posizione tra 30:1 e 5:1 che varieranno, come da comunicato ESMA, “in base alla volatilità dell’asset sottostante”. Si profila una situazione tutt’altro che rosea per le piattaforme del settore.

Consob: al via la consultazione sulle restrizioni Esma su CFD e opzioni binarie

Il massimo organismo di controllo italiano sui mercati finanziari – Commissione nazionale per le società e la Borsa, meglio conosciuta con l’acronimo Consob – ha avviato una consultazione riguardante le misure da adottare in merito alle opzioni binarie e ai contratti per differenza (Contract For difference, meglio conosciuti con l’acronimo CFD).

Lo scopo della CONSOB è quello di introdurre anche nel nostro Paese in modo definitivo – ai sensi della direttiva comunitaria sulla prestazione dei servizi di investimento (Mifid II) e dell’articolo 42 del regolamento Mifir (Regolamento Ue sui mercati degli strumenti finanziari) – le medesime misure restrittive già previste dall’ESMA a partire dal primo agosto 2020.

Proprio al fine di tutelare i risparmiatori dalla tentazione di guadagni facili senza alcuna formazione, dalla truffa di piattaforme che promettono la Luna, dalla lusinga di uno strumento tanto facile quanto succhia-soldi come le opzioni binarie e da leve finanziarie troppo eccessive.

La consultazione finirà entro il 22 gennaio prossimo. Dopodiché si giungerà alle dovute conseguenze e alle eventuali misure da adoperare.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Intanto vediamo quelle che sono le piattaforme di trading che già rispettano le normative:

BROKER CARATTERISTICHE VANTAGGI
CFD su Bitcoin e Criptovalute Segnali gratuiti ISCRIVITI
Social trading
66% dei trader perde soldi
Trading Bitcoin, criptovalute ISCRIVITI
CFD trading su Bitcoin Piattaforma di qualità ISCRIVITI
CFDs sono strumenti finanziari complessi e comportano un alto rischio di perdita di denaro rapidamente a causa della leva. Tra il 74-89% dei trader retail perdono soldi facendo trading CFD. Prima di fare trading cerca di capire come funzionano i CFD ed i rischi che comportano.

ESMA, cosa prevedono provvedimenti oggetto della consultazione Consob

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha dal primo agosto formalmente adottato nuove misure sulla fornitura di contratti per differenze (CFD) e opzioni binarie agli investitori al dettaglio.

Le misure sono state pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea (GU). Entreranno in vigore dal 2 luglio 2020 per le opzioni binarie e dal 1° agosto 2020 per i CFD e si applicheranno come segue:

1. Opzioni binarie (dal 2 luglio 2020): divieto di commercializzazione, distribuzione o vendita di opzioni binarie agli investitori al dettaglio. Un’opzione binaria è un’opzione finanziaria esotica in cui il payoff è costituito da un importo monetario fisso o nulla del tutto. I due tipi principali di opzioni binarie sono l’opzione binaria cash-or-nothing e l’opzione binaria asset-or-nothing. Il primo paga una certa somma di denaro se l’opzione scade in-the-money mentre il secondo paga il valore del titolo sottostante. Sono anche chiamate opzioni tutto-o-niente, opzioni digitali (più comuni nei mercati forex / tassi d’interesse) e opzioni a rendimento fisso (FRO) (sulla Borsa americana).

2. Contratti per differenze (dal 1 ° agosto 2020): restrizione alla commercializzazione, distribuzione o vendita di CFD agli investitori al dettaglio. Questa limitazione consiste in: sfruttare i limiti delle posizioni di apertura; una regola di chiusura del margine su base per account; una protezione del saldo negativo su base account; impedire l’uso di incentivi da parte di un fornitore di CFD; e un avviso di rischio specifico per azienda consegnato in modo standardizzato.

L’ESMA ha adottato tali misure nelle lingue ufficiali dell’UE e resteranno in vigore per un periodo di tre mesi dalla data di applicazione.

Steven Maijoor, presidente dell’organismo, ha detto:

“Le misure che l’ESMA ha intrapreso oggi rappresentano un passo significativo verso una maggiore protezione degli investitori nell’UE. Le nuove misure sui CFD, per la prima volta, garantiranno che gli investitori non possano perdere più denaro di quanto hanno investito, limitare l’uso di leva finanziaria e incentivi e fornire comprensibili avvertenze sui rischi per gli investitori.”

Il divieto dell’ESMA di commercializzare, distribuire o vendere opzioni binarie agli investitori al dettaglio affronta i notevoli problemi di protezione degli investitori causati dalle caratteristiche di questo prodotto.

“Questo approccio paneuropeo è il modo più appropriato per affrontare questo importante problema di protezione degli investitori. Le ANC controlleranno l’impatto di queste misure durante la loro applicazione e valuteranno, con l’ESMA, quali sono i prossimi passi da compiere”.

E ora veniamo alle misure sui CFD andate in vigore dal 1 ° agosto 2020

Le misure di intervento sul prodotto adottate dall’ESMA ai sensi dell’articolo 40 del regolamento sui mercati degli strumenti finanziari includono:

1. Sfruttare i limiti dell’apertura di una posizione da parte di un cliente al dettaglio da 30:1 a 2:1, che variano in base alla volatilità del sottostante:

  • 30:1 per le principali coppie di valute;
  • 20:1 per le coppie di valute non principali, l’oro e gli indici principali;
  • 10:1 per le materie prime diverse dall’oro e dagli indici azionari non importanti;
  • 5:1 per le singole azioni e altri valori di riferimento;
  • 2:1 per criptovalute;

2. Una regola di chiusura del margine su base per account. Questo standardizzerà la percentuale del margine (al 50% del margine minimo richiesto) a cui i fornitori sono tenuti a chiudere uno o più CFD aperti del cliente al dettaglio.

3. Protezione del saldo negativo su base account. Ciò fornirà un limite globale garantito per le perdite dei clienti al dettaglio.

4. Una restrizione agli incentivi offerti per negoziare i CFD.

5. Un avviso di rischio standardizzato, compresa la percentuale di perdite sui conti degli investitori al dettaglio del fornitore di CFD.

ESMA cos’è

ESMA raggiunge questo obiettivo: valutando i rischi per gli investitori, i mercati e la stabilità finanziaria, completando un regolamento unico per i mercati finanziari dell’UE, promuovendo la convergenza della vigilanza e supervisionando direttamente le agenzie di rating e i repertori di dati sulle negoziazioni.

Oltre a favorire la convergenza della vigilanza tra le autorità di regolamentazione dei titoli, mira a farlo in tutti i settori finanziari lavorando a stretto contatto con le altre autorità europee di vigilanza competenti nel settore bancario (EBA) e le pensioni assicurative e professionali (EIOPA).

Mentre l’ESMA è indipendente, vi è piena responsabilità nei confronti del Parlamento europeo dove appare prima la commissione per i problemi economici e monetari (ECON), su loro richiesta per audizioni formali. Esiste inoltre una piena responsabilità nei confronti del Consiglio dell’Unione europea e della Commissione europea. L’Autorità riferirà pertanto sulle sue attività regolarmente alle riunioni, ma anche attraverso una relazione annuale.

L’ESMA è stata fondata come risultato diretto delle raccomandazioni della relazione di Larosière del 2009 che chiedeva l’istituzione di un Sistema europeo di vigilanza finanziaria (ESFS) come rete decentralizzata. È entrato in funzione il 1 ° gennaio 2020 in base al suo regolamento istitutivo e ha sostituito il comitato delle autorità europee di regolamentazione dei valori mobiliari (CESR), una rete di autorità dell’UE che promuoveva una vigilanza coerente in tutta l’UE e fornito consulenza alla Commissione europea.

L’ESMA raggiunge la sua missione e i suoi obiettivi attraverso quattro attività:

  • Valutare i rischi per gli investitori, i mercati e la stabilità finanziaria
  • Completamento di un unico regolamento per i mercati finanziari dell’UE
  • Promuovere la convergenza della vigilanza
  • Supervisione diretta di specifici soggetti finanziari

–>Opzioni binarie, arriva il divieto dell’ESMA –>

L’Autorità Europea degli strumenti finanziari e dei mercati vieta la commercializzazione, la distribuzione e la vendita al dettaglio delle opzioni binarie agli investitori per gli innumerevoli rischi delle stesse

–> di Fabio Pioli 10 apr 2020 ore 10:35

Di Fabio Pioli, trader professionista, presidente dell’Associazione Italiana Traders e Piccoli Risparmiatori e titolare di CFI Consulenza Finanziaria Indipendente ( www.cfionline.it )

Qualche giorno fa è arrivato lo stop, da parte dell’ESMA (l’autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati), alle opzioni binarie. Ecco le motivazioni dell’organismo legate soprattutto ai rischi cui l’investitore era esposto

LA DELIBERA DELL’ESMA

D’ora in poi non ci sarà scampo per chi era abituato a scommettere sul rialzo o il ribasso di un’azione: opzioni binarie vietate.

E’ la recente decisione dell’Autorità Europea degli strumenti finanziari e dei mercati che, seriamente preoccupata per la tutela degli investitori, da lo stop definitivo a questo strumento finanziario ritenuto complesso e privo di trasparenza.

«Per quanto riguarda le opzioni binarie, il divieto che l’ESMA rende pubblico è necessario per tutelare gli investitori, alla luce delle peculiarità di questi prodotti» spiega il Presidente dell’ESMA Steven Maijoor. E le peculiarità sfavorevoli, infatti, sono innumerevoli. Dal rendimento negativo atteso strutturale ai conflitti d’interesse tra fornitori e clienti, dalla disparità tra rendimento atteso e rischio di perdita a questioni riguardanti la commercializzazione e la distribuzione.

Insomma, chi faceva trading con le opzioni binarie andava incontro a grossi rischi dal momento che le stesse rappresentavano una bella e buona scommessa, che faceva si che una persona potesse perdere molto più di quello che si aspettava di guadagnare.

Ma prima di entrare nel dettaglio parlando dei rischi per cui l’ESMA ha deciso di abolire le opzioni binarie vediamo cosa sono nello specifico.

OPZIONI BINARIE: COSA SONO

Le opzioni binarie sono strumenti finanziari derivati. Il loro valore deriva da un altro strumento finanziario chiamato asset sottostante che può essere un’azione, una valuta, un indice o una materia prima (es. oro, petrolio, metalli preziosi etc.). Tali opzioni possono essere di tipo call o di tipo put, termini che indicano rispettivamente il diritto di acquisto e il diritto di vendita. Parliamo di opzioni binarie anche quando il prezzo si mantiene all’interno di un intervallo di prezzo oppure no, o se tocca o non tocca un certo prezzo.

Quindi cosa vuol dire fare trading con le opzioni binarie?

Sostanzialmente scommettere sull’andamento positivo o negativo dell’asset sottostante che si sceglie ma, attenzione: è necessario anche decidere un certo intervallo di tempo in cui si presume che la scommessa fatta possa verificarsi. In poche parole se si scommette che in 5 minuti l’azione salirà e, in quei 5 minuti, quanto scommesso non si verificherà, questo provocherà una perdita, in caso contrario un guadagno.

Forse il tutto spiegato in tal maniera può sembrare semplice. Ebbene non è così. Le opzioni binarie sono altamente rischiose.

LE MOTIVAZIONI DELL’ESMA NELLO SPECIFICO SUI RISCHI DELLE OPZIONI BINARIE

Perchè fare trading con le opzioni binarie equivale a giocare d’azzardo?
«Se la gente vuole giocare d’azzardo è libera di farlo. Ma investire è tutta un’altra cosa.»
Così enuncia la testata Forbes nell’articolo “Non scommettere sulle opzioni binarie” di Gordon Pope, il quale non si ferma qui sostenendo che «i siti che si rivolgono ai piccoli investitori si rivolgono in pratica agli stessi “giocatori di poker” solo che, offrendo una forma d’investimento, risultano più puri e rispettabili».

E’ chiaro che nel trading tradizionale sia necessario aspettarsi, oltre dei guadagni, anche delle perdite. Ma fare trading con le opzioni binarie significa molto più semplicemente casualità, o meglio affidarsi completamente alla Dea Bendata, esattamente come fanno coloro che entrano al Casinò. E’ vero: si possono studiare le dinamiche di mercato riguardo l’asset su cui si vuol puntare e aggiornarsi costantemente sullo stesso, ma questo non significa molto.

Una delle motivazioni per cui l’ESMA ha deciso di abolire le opzioni binarie è proprio il conflitto d’interesse tra fornitori e clienti.

Cosa vuol dire? Quale potrebbe essere il rischio?

Operando su un mercato non regolamentato e utilizzando un tipo di strumento finanziario come le opzioni binarie, il broker non ricoprirà la figura di un semplice intermediario (come avviene nei mercati regolamentati) bensì di un negoziatore in conto proprio. Questo potrebbe portare il broker a fare anche i suoi interessi mettendosi contro il piccolo investitore. Il rischio, quindi, potrebbe essere una variazione di prezzi da parte del broker che, attirato dai suoi interessi, causerebbe una o più perdite al risparmiatore. Insomma, un po’ come il concetto “il banco vince sempre”.

Ma un’altra motivazione per cui l’ESMA ha deciso di vietare le opzioni binarie è la disparità tra il rendimento atteso e il rischio di perdita.

Usiamo sempre l’esempio del Casinò.

Siamo davanti alla roulette e puntiamo sul rosso 100. E’ possibile quindi che esca rosso, nero o verde e abbiamo poco meno del 50% di probabilità di successo o di rischio di perdita. Se indoviniamo guadagniamo 100. Se non indoviniamo, perdiamo 100.

Ora passiamo alle opzioni binarie.

Puntiamo sempre 100 sul rialzo di un’azione. Come nel Casinò, anche nelle opzioni binarie abbiamo sempre il 50% di rischio di perdita e non le probabilità più alte che vengono promesse dai siti. La differenza rispetto al Casinò è che se perdiamo, perdiamo 100, se indoviniamo guadagniamo 70, in quanto il resto del guadagno va al broker.

Questo non vuol dire che sia meglio giocare al Casinò, bensì che il concetto è ugualmente rischioso e molto più sfavorevole di quanto vogliano far credere.

Vediamo ora un’altra ragione per cui l’ESMA ha deciso di abolire questo tipo di strumento finanziario: le questioni riguardanti la commercializzazione e la distribuzione delle opzioni binarie.

Possiamo dire che la strategia per avvicinare le persone a operare su questo tipo di strumento finanziario è sempre stata un po’ aggressiva poiché, ad essere sottolineati dai siti di opzioni binarie, sono sempre stati solo i vantaggi di questo tipo di trading, promettendo probabilità di guadagno più alte rispetto alle percentuali effettive.
Nessun svantaggio è mai stato messo in luce, quando in realtà il trading sulle opzioni binarie “vanta” più difetti che pregi.

Inoltre vi è un altro aspetto riguardante la distribuzione che si collega anche al problema del conflitto d’interesse tra fornitori e clienti: alcuni trader traevano profitto a far avvicinare le persone a questo tipo di trading ponendosi come promotori o segnalatori del prodotto.

La titolarità dell’analisi che qui riportiamo è dell’autore della stessa, e l’editore – che ospita questo commento – non si assume nessuna responsabilità per il suo contenuto e per le finalità per cui il lettore lo utilizzerà.

Correlati

Opzioni binarie e Cfd, Esma dice stop (Plus – Il.

L’inserto settimanale del quotidiano economico ricorda che dal prossimo 2 luglio scatteranno i divieti voluti dall’Esma, l’Autorità europea per gli Leggi

Consob avvia consultazione su offerta opzioni binarie e.

La Consob ha comunicato di aver una consultazione con il mercato finanziario sulle misure da adottare in materia di offerta agli investitori al dettaglio di opzioni binarie e di Leggi

La Consob rinnova il divieto alle vendite allo scoperto.

La Consob ha comunicato di aver rinnovato il divieto giornaliero di vendita allo scoperto di 20 titoli azionari quotati a Piazza Affari, ai sensi del Regolamento europeo. Il Leggi

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Quanto puoi guadagnare con le opzioni binarie?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: