Come continuare a fare trading di opzioni binarie dopo il 2 luglio 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come continuare a fare trading di opzioni binarie dopo il 2 luglio 2020

Come continuare il trading in opzioni binarie dopo il 02 luglio 2020?

Importanti novità nel settore delle opzioni binarie per questa estate a seguito del divieto dell’ESMA sulle stesse per i trader principianti o alle prime armi. Ma come continuare a fare trading di opzioni binarie dopo il 02 luglio 2020? Vari e importanti broker come IQ Option, hanno già predisposto delle nuove fasi per ricevere lo status di trader professionista e che sarà possibile avviare fin da subito.

Divieto ESMA, un breve riepilogo sul nuovo divieto nelle opzioni binarie

Prima di entrare nel vivo sul panorama che si potrà delineare sulle opzioni binarie, ti invitiamo alla lettura della nostra precedente news sul divieto imposto dall’ESMA: ESMA ha vietato le opzioni binarie! Cosa fare ora? Diversi i punti da tenere bene a mente per continuare a fare trading di opzioni binarie dopo il 02 luglio 2020:

  • Ad oggi, è ancora possibile fare trading sulle opzioni binarie con broker regolamentati e arricchire la propria formazione online e volume di trading.
  • Dopo il 02 luglio 2020 non è più possibile fare trading in opzioni binarie se non acquisito un nuovo status di cliente professionista.

Tale status, tra l’altro, può essere ad oggi già acquisito laddove clienti di broker come IQ Option, predisponendo una apposita procedura. Sul sito ufficiale IQ Option ( clicca quì per visitarlo ), tutte le informazioni per diventare trader professionista e continuare senza problemi il trading di opzioni binarie anche dopo il nuovo divieto dell’ESMA.

Con i broker NO ESMA puoi continuare a fare trading di opzioni binarie

Con i broker NO ESMA puoi continuare a fare trading di opzioni binarie anche dopo il ban arrivato da ESMA. Quando ci riferiamo ai broker NO ESMA parliamo di broker che hanno sede fuori dall’Europa e che dunque non devono necessariamente sottostare alle regole imposte dalle autorità europee.

Si tratta di un’opportunità legale, affidabile e unica per chi vuole continuare ad investire in questo tipo di mercato senza sottostare alle limitazioni e senza dover dimostrare, come impone ESMA, di essere un investitore professionale.

Ottenere i requisiti che infatti ESMA impone per continuare a fare trading con i broker europei è praticamente impossibile. Dovresti infatti dimostrare di essere in possesso di almeno 2 su 3 dei seguenti requisiti:

  1. Possedere almeno 500.000 euro in asset liquidi, da poter dimostrare ufficialmente. Si tratta di una cifra mostruosa, tenendo anche conto del fatto che non potrai in alcun modo inserire eventuali beni immobili e altri tipi di asset non immediatamente liquidi;
  2. Aver lavorato per almeno un anno presso un intermediario finanziario accreditato, possibilmente nel settore dell’intermediazione sulle opzioni binarie o su altro tipo di mercato simile;
  3. Dimostrare di avere uno storico di transazioni elevate, almeno per l’ultimo anno, con limiti importanti per trimestre.

A fronte di questi requisiti, diventa praticamente un obbligo per chi volesse continuare a fare trading sulle opzioni binarie, dirigersi verso appunto un buon broker NO ESMA. Addio Europa!

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Come riconoscere un buon broker NO ESMA per fare trading sulle opzioni binarie dopo il divieto

Così come accade in Europa, anche in territorio extra-europeo dovremo necessariamente valutare broker per broker prima di affidargli i nostri capitali. I criteri per scegliere un buon broker al di fuori dei confini europei sono fondamentalmente gli stessi che abbiamo imparato ad applicare per i broker ESMA:

  1. Licenza: in assenza di licenza devi completamente scartare il broker dal novero delle possibilità. Non avere una licenza vuol dire non essere sottoposti a controlli, non poter garantire i capitali e fondamentalmente operare in sprezzo di qualunque regola. IFMRCC è l’autorizzazione internazionale più adeguata al di fuori dei confini UE. Scegli sempre un broker che la possegga e non affidarti mai a chi non può garantirti questo livello minimo di sicurezza;
  2. Opzioni binarie offerte: quello delle opzioni binarie è un universo praticamente sconfinato e ce ne sono per tutti i tipi e per tutti i gusti. Scegli sempre un broker che ti permetta di creare opzioni binarie che si adattano alla tua strategia di trading;
  3. Asset presenti: non avere scelta per quanto riguarda gli asset può essere una iattura altrettanto importante. Preoccupati di controllare che il broker che hai scelto ti permetta di scegliere tra forex, azioni, indici, criptovalute e anche materie prime;
  4. Piattaforma utilizzata: la soluzione migliore per le opzioni binarie è quella di avere una piattaforma dedicata e che sia stata specificatamente concepita proprio per questo tipo di trading. I migliori broker le sviluppano in proprio e ci permettono di andare a investire in modo coerente, con una analisi dei grafici immediata e con un’interfaccia molto semplice, ma comunque profonda a sufficienza anche per i più esperti;
  5. Bonus di benvenuto: ricordati che i broker europei non possono più offrirti alcun bonus di benvenuto. Il vantaggio di andare a scegliere i broker NO ESMA è anche quello di potersi portare a casa un ricco bonus. I migliori ti offrono anche il 100% di bonus sul primo deposito;
  6. Segnali e social trading: in un mondo di investimenti veloci com’è quello delle opzioni binarie, è importantissimo avere segnali in tempo reale. Il modo migliore per ottenere questo tipo di segnali è proprio il social trading. Ricordati anche delle ottime possibilità che vengono offerte dal copy trading.

Il broker consigliato da OpzioniBinarie.org per continuare a fare trading sulle opzioni dopo il 2 luglio

Il broker che ti consigliamo per continuare a fare trading sulle opzioni binarie è IQ Option, broker che ti permette di investire sulle opzioni rispettando tutti i criteri che abbiamo indicato poco sopra.

IQ Option infatti:

  1. È dotato di licenza IFMRCC, che come abbiamo detto è la migliore delle licenze che hai a disposizione a livello internazionale;
  2. Offre tantissimi tipi di opzioni binarie, che ti permettono di utilizzare qualunque strategia faccia al caso tuo per le opzioni;
  3. Presenta una lista imponente di sottostanti: potrai andare ad investire su Forex, criptovalute, materie prime e anche sulle migliori azioni a livello mondiale;
  4. Offre una piattaforma proprietaria che potrai andare ad utilizzare sia da PC che da smartphone. Non dimenticare anche che con IQ Option puoi andare ad investire anche con il tuo tablet;
  5. Il bonus di benvenuto offerto da IQ Option è tra i più alti a livello mondiale. Otterrai infatti il 100% del primo deposito, il che vuol dire che versando 1.000 euro te ne troverai immediatamente 2.000 sul conto di trading.

IQ Option è inoltre un broker che ti permette di andare ad utilizzare le più avanzate tecniche di social trading, con una piattaforma che è in grado di offrirti immediatamente segnali provenienti dagli altri utenti e computazioni automatiche che ti indicheranno le prossime direzioni di mercato.

E se non sei un esperto o semplicemente invidi quanto stanno ottenendo i migliori utenti del broker, potrai copiare i loro investimenti con un solo click.

L’importanza del conto demo

Non devi fidarti ad occhi chiusi di nessuno, nemmeno di noi. Siamo certi di quanto affermiamo per quanto riguarda IQ Option ed è per questo motivo che ti consigliamo di provare la piattaforma in versione demo – anche senza registrazione, un’opportunità unica che gli altri broker non ti offrono.

Hai capito bene, seguendo il link potrai avere da subito 10.000 dollari di capitale virtuale per investire, per testare le tue strategie e per essere certo che IQ Option sia davvero il broker che cercavi per continuare a fare trading in opzioni binarie.

Come fare trading di opzioni binarie dopo divieto ESMA

Come fare trading di opzioni binarie dopo divieto ESMA

Come continuare a fare trading di opzioni binarie dopo il 02 luglio 2020? Dopo le ultime novità dell’ESMA sul loro divieto sicuramente anche tu ti starai ponendo questa domanda. E noi di opzioni binarie.org, non potevamo mancare all’appuntamento con utili indicazioni al riguardo.

Se sei interessato alle opzioni binarie non hai però nulla da temere. Le opzioni binarie continuano infatti ad essere offerte al di fuori dei confini Europei, da broker che sono altrettanto affidabili e che spesso offrono condizioni molto migliori rispetto a quelle che offrivano, appunto, i broker europei.

Nella guida di oggi ci occuperemo proprio di individuare i migliori sistemi e i migliori broker per investire in opzioni binarie anche dopo il divieto per i broker europei.

Normativa ESMA divieto opzioni binarie, i punti più importanti del cambiamento

Prima di affrontare la questione broker, è bene ricordare brevemente quali sono le imposizioni che ESMA ha diramato il 2 Luglio del 2020. Si tratta di proibizioni importanti, che abbiamo già analizzato nella nostra guida ESMA ha vietato le opzioni binarie! Cosa fare Ora?.

Nello specifico è bene ricordarsi che:

  1. Nessun broker che opera dall’Europa può continuare ad offrire opzioni binarie, se non appunto a investitori professionali, che devono rispettare regolamenti molto stringenti, dei quali avremo modo di parlare più avanti;
  2. Le opzioni binarie non possono essere commercializzate anche dai broker non europei che però hanno una sede in Europa e sono appunto dotati di licenza ESMA.

Le pene, per i broker, sono severissime (multa prima, ritiro della licenza poi) e nessun broker di quelli che siamo abituati a vedere in Europa corre o correrà il rischio.

Il divieto è attivo per tutti i trader al dettaglio che vengono trattati dalle piattaforme, ovvero per tutti quei trader che non presentano almeno 2 dei 3 criteri che andiamo ad elencare:

  1. Almeno 500.000 euro di capitali liquidi dimostrabili;
  2. Esperienza nel settore di almeno un anno, dimostrabile con impiego presso broker o intermediari finanziari simili;
  3. Volume di trading di almeno 150 euro con almeno 10 transazioni per trimestre di questo valore medio. Lo stesso volume deve essere mantenuto per almeno i 4 mesi trimestri precedenti;

È evidente che si tratta di requisiti molto stringenti, che porteranno in moltissimi ad abbandonare appunto questa strada. L’alternativa però c’è: sono i broker NO ESMA, ovvero quelli che operano al di fuori dell’Europa.

Cosa sono i broker NO ESMA?

I broker NO ESMA sono quei broker che operano al fuori del raggio d’azione di ESMA. Questo, essendo un ente Europeo, può applicare le sue normative soltanto sul territorio europeo e quindi obbligare soltanto i broker con sede in Europa a interrompere la vendita delle opzioni binarie di qualunque tipo.

I broker che sono al di fuori dei confini europei possono dunque continuare ad offrirci le opzioni binarie sulle quali vogliamo investire, senza alcun tipo di restrizione e senza dover possedere alcun tipo di requisito.

Il miglior broker per fare trading sulle opzioni binarie dopo il divieto

I nostri esperti hanno passato in rassegna decine di broker NO ESMA, utilizzando come criteri per individuare i migliori i seguenti:

  • Licenza e autorizzazione: anche se siamo al di fuori dei confini europei, la licenza è sempre importante. Non fidarti mai di broker che non possono mettere sul piatto della bilancia una licenza conosciuta e affidabile;
  • Scelta di opzioni: ci deve essere una buona scelta sia in termini di asset sottostanti, sia in termini invece di modularità delle opzioni (durata, payout). Non affidarti mai a broker che non possono metterti a disposizione una buona scelta per quanto riguarda le tipologie di opzioni binarie;
  • Payout: ovviamente più è alto meglio è. Non scegliere però broker non affidabili per avere un payout più alto;
  • Piattaforma: il broker deve metterti a disposizione una piattaforma adeguata per i tuoi investimenti, che permetta anche un’analisi tecnica di buon livello.

Tenendo conto di questi criteri, i nostri esperti hanno scelto IQ OptionLeggi qui la recensione completa – broker con licenza IFMRCC che ti consente di:

  • Scegliere l’asset che preferisci tra coppie Forex, Materie Prime, Criptovalute e anche Azioni dai migliori mercati a livello internazionale;
  • Utilizzare una piattaforma specificatamente concepita per le opzioni binarie, adatta sia a chi sta muovendo i primi passi su questo mercato, sia a chi invece ha una maggiore esperienza;
  • Operare con payout molto alti, che ti permettono, in caso di investimento vincente, di far crescere il tuo capitale in modo molto rapido;
  • Ricco bonus di benvenutoseguendo questo link quì puoi ottenere il 100% sul primo deposito. Se versi 1.000 euro, ne avrai 2.000 accreditati immediatamente.

Siamo dunque davanti ad un broker che ci offre tutto quello di cui abbiamo bisogno per continuare ad operare sulle opzioni binarie senza alcun tipo di limite o di restrizione.

Verifica la bontà del broker utilizzando la piattaforma demo

Ulteriore (ed importantissimo) vantaggio offerto da IQ Option per quanto riguarda l’investimento in opzioni binarie è la possibilità di andare ad investire preventivamente con una piattaforma demo, in tutto e per tutto identica a quella che utilizzerai con il capitale reale.

Potrai dunque andare a testare sia la piattaforma sia la tua strategia, sia invece la piattaforma senza registrarti e senza spendere neanche 1 euro.

Conviene scegliere un broker europeo rispetto ad un broker NO ESMA per continuare con le opzioni?

No, assolutamente no. Prescindendo anche temporaneamente dal fatto che i broker europei che offrono opzioni ai professionisti sono ormai pochissimi, incontreremmo restrizioni troppo importanti per operare in tranquillità:

  1. I requisiti sono eccessivamente restrittivi e tengono fuori il grosso degli investitori (francamente, chi può mettere sul tavolo 500.000 euro di asset liquidi?)
  2. ESMA potrebbe imporre norme ancora più restrittive per il futuro;
  3. Non potrai comunque avere a disposizione il bonus di benvenuto che ti viene garantito invece da IQ Option;
  4. Avrai in ogni caso Payout molto più bassi;
  5. Dovrai inoltre fare i conti con ulteriori restrizioni sugli altri asset, come appunto i limiti alla leva finanziaria e alle vendite allo scoperto.

È legale utilizzare un broker NO ESMA per continuare con le opzioni?

Assolutamente sì. Le restrizioni di ESMA riguardano infatti soltanto i broker. Da libero cittadino potrai scegliere il broker che preferisci, ricordandoti di sceglierne uno come IQ Option, che ti permette di vivere in tranquillità (grazie alla licenza IFMRCC) la tua esperienza di investimento.

Nessuno può proibirti per legge di operare al di fuori dei confini europei, neanche ESMA. Le restrizioni attualmente in atto ci appaiono, al termine della nostra guida, come un inutile accanimento contro i broker europei e contro chi aveva presso di loro account per il trading di opzioni binarie.

Come investire in opzioni binarie dopo divieto ESMA

Copywriter freelance dal 2008, curo siti in ambito trading e finanziario dal 2020 – da sempre appassionato di finanza e borsa, sono CEO della Alessio Ippolito srl, web agency specializzata in progettazione e sviluppo di progetti editoriali nel campo finanziario.

Il regolatore finanziario europeo ESMA ha recentemente annunciato una serie di nuove regole che regolano il trading e l’intermediazione degli strumenti finanziari online. Si tratta di norme con le quali ti consigliamo di prendere la giusta confidenza, e che potrebbero andare a limitare le tue opportunità di investimento finanziario online, con particolare riferimento alle opzioni binarie.

Prima di esporle, ti precisiamo comunque che le nuove regole in vigore da luglio – il divieto di negoziazione delle opzioni binarie nell’UE e la limitazione della leva finanziaria sui CFD nei confronti della clientela al dettaglio (la clientela retail) – sono temporanee e saranno valide solo per 3 mesi. L’ESMA può naturalmente decidere di estendere le nuove regole oltre la finestra dei 3 mesi, ma non è affatto una certezza (almeno in questa fase) e dunque converrà monitorare giorno per giorno l’evoluzione di questa complessa tematica.

������ HOT TOPIC ������

Lettura caldamente consigliata, Broker opzioni binarie NO ESMA – In questa guida che ti consigliamo di leggere, trovi una lista completa dei migliori brokers regolati extra UE, sicuri, affidabili e paganti, per continuare ad operare sulle opzioni binarie; nel manuale ti offriamo un’ampia panoramica sui brokers no esma di opzioni binarie, come individuare quelli più sicuri e che non truffano e quali sono quelli consigliati dal nostro team dopo un’attenta revisione.

In cosa consistono le nuove regole ESMA

Le nuove regole, formalizzate dall’ESMA a fine marzo dopo un lungo e contestato periodo di consultazione lungo, entreranno in vigore come segue.

Come fare trading dopo le nuove norme ESMA

Per le opzioni binarie, dal 2 luglio 2020, scatta il divieto di commercializzazione, distribuzione o vendita di opzioni binarie agli investitori al dettaglio.

Per i contratti per differenza, dal 1 agosto 2020, scatta una restrizione sul marketing, la distribuzione o la vendita di CFD agli investitori al dettaglio. Questa limitazione consiste nello sfruttamento di alcuni limiti di leva finanziaria per le posizioni in apertura; una regola di chiusura del margine su base account; una protezione del saldo negativo su base account; il divieto dell’uso di incentivi da parte di un broker di CFD; e un avviso di rischio specifico per operatore, consegnato in modo standardizzato.

L’ESMA ha adottato tali misure nelle lingue ufficiali dell’UE e – come anticipato – resteranno in vigore per un periodo di tre mesi dalla data di applicazione.

Steven Maijoor, presidente dell’ESMA, ha dichiarato in tal proposito che:

Le misure adottate dall’AESFEM rappresentano un passo significativo verso una maggiore protezione degli investitori nell’UE. Le nuove misure sui CFD, per la prima volta, garantiranno che gli investitori non potranno perdere più denaro di quanto hanno investito, limiteranno l’uso della leva finanziaria e degli incentivi e forniranno comprensibili avvertenze sui rischi per gli investitori.

Ricordiamo che il divieto di vendita, distribuzione o vendita di opzioni binarie da parte di ESMA agli investitori al dettaglio affronta di petto una serie di particolari problemi di protezione degli investitori causati dalle caratteristiche di questo prodotto, spesso negoziato da parte di clienti poco consapevoli, illusi di aver trovato la soluzione a ogni propria esigenza finanziaria. Ma siamo sicuri che il divieto di negoziazione per i clienti retail sia il passo più opportuno?

Prima di valutarlo, notiamo altresì che cosa dal 1 agosto 2020 accade ai CFD, considerato che le misure di intervento dell’ESMA impattano anche sugli strumenti finanziari. Tra le principali novità per i CFD, l’applicazione di un limite massimo alla leva finanziaria sull’apertura di una posizione da parte di un cliente al dettaglio, con tetti che variano da 30:1 a 2:1, in base alla volatilità del sottostante:

  • 30: 1 per le principali coppie di valute;
  • 20: 1 per le coppie di valute non principali, l’oro e gli indici principali;
  • 10: 1 per materie diverse dall’oro e indici azionari non importanti;
  • 5: 1 per le singole azioni e altri valori di riferimento;
  • 2: 1 per criptovalute.

Viene inoltre introdotta una regola di chiusura del margine su base account, standardizzando la percentuale del margine (al 50% del minimo richiesto) a cui i broker sono tenuti a chiudere uno o più CFD aperti del cliente al dettaglio, e ancora l’introduzione (peraltro in buona parte già prevista da tutti i più noti broker) della protezione del saldo negativo su base account, al fine di fornire un limite globale garantito per le perdite dei clienti al dettaglio.

Viene altresì introdotta una restrizione sugli incentivi offerti al trading di CFD (come i bonus sui depositi) e viene lanciato un avviso di rischio standardizzato, che conterrà – ad esempio – la percentuale di perdite sui conti degli investitori al dettaglio del broker di CFD.

Per quanto riguarda i prossimi passi, ricordiamo che la direttiva MiFIR conferisce all’AESFEM il potere di introdurre misure di intervento temporaneo su base trimestrale. Prima della fine dei tre mesi, dunque, l’ESMA rivedrà le misure di intervento sul prodotto e prenderà in considerazione la necessità di estenderle per altri tre mesi.

Come puoi comunque investire in opzioni binarie e CFD senza restrizione leva

Stando a quanto sopra, ne deriva che tutti i trader al dettaglio / retail non potranno più investire in opzioni binarie. Ma cosa puoi fare se vuoi comunque fare trading binario?

Come investire in opzioni binarie dopo norme ESMA

La risposta è piuttosto semplice: devi chiedere al broker di classificarti come cliente professionale, o professionista, uno status che ti permetterà di continuare a fare trading online nello stesso modo che facevi prima, aggirando e superando ogni limitazione ESMA.

Per questo motivo tutti i broker hanno predisposto appositi moduli di richiesta che ti permetteranno di sottoporre loro il tuo profilo.

Per esempio, IQ Option ha alimentato dentro gli account di ogni suo cliente una maschera che permetterà loro di domandare l’abilitazione alla classificazione di cliente professionale, ferma restando la necessità di dimostrare il possesso di alcuni requisiti come:

  • Volume di trading – Il cliente ha eseguito transazioni di entità significativa (oltre 150 EUR) sul relativo mercato (FOREX/CFD o Opzioni/Opzioni binarie) con una frequenza media di 10 per trimestre nel corso dei 4 trimestri precedenti;
  • Portafoglio ampio – La dimensione del portafoglio di strumenti finanziari del cliente, comprendente depositi di denaro e strumenti finanziari, supera i 500.000 EUR;
  • Esperienza nel settore – Il cliente lavora o ha lavorato nel settore finanziario per almeno un anno, coprendo una posizione professionale che richiede conoscenza delle transazioni o dei servizi in questione.

Nel caso in cui tu possegga questi requisiti, non dovrai far altro che richiedere al broker di abilitarti a cliente professionista: potrai in questo modo tornare a fare trading di opzioni binarie sfruttando la piena libertà finanziaria che viene concessa a chi non è cliente al dettaglio.

Continuare ad investire in opzioni binarie mediante Broker NO ESMA

Esistono nel mondo molti brokers che, sebbene non siano autorizzati da alcuna licenza europea, hanno altrettante licenze valide affinchè possano esser ritenuti di qualità; in questo caso specifico parliamo di broker no esma che permettono di poter fare trading online su cfd e/o opzioni binarie ( se ne offrono ) senza i limiti imposti da ESMA.

Ma quali sono i migliori e quali caratteristiche dobbiamo individuare in un broker no esma per esser definito valido e sicuro per il nostro trading online ?

A seguito di numerose richieste pervenute sulla nostra casella di posta elettronica e in diversi commenti ai nostri post, abbiamo deciso di creare un’apposita guida completamente distaccata al resto del nostro portale ( ove parliamo solo ed esclusivamente di broker europei con licenze e regolamentazioni EU e quindi ESMA ), una guida informativa specifica sui brokers no esma.

Per consultare la guida completa, clicca quì: Broker NO ESMA

������ HOT TOPIC ������

Se vuoi conoscere più nello specifico quali sono i migliori brokers NO ESMA per continuare a fare trading in opzioni binarie testati e recensiti dalla nostra redazione, ti invitiamo a consultare questa pagina: Migliori broker opzioni binarie NO ESMA

Se vuoi saperne ancora di più, ti consigliamo di consultare le pagine dedicate presenti in ogni sito internet dei più noti broker, o contattarci attraverso il box commenti in basso o inviando una mail a [email protected]: saremo lieti di affrontare con te ogni casistica.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Quanto puoi guadagnare con le opzioni binarie?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: