La sterlina seguirà l’esito del referendum in Scozia

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

La sterlina seguirà l’esito del referendum in Scozia

La vicenda scozzese ha influito e continuerà a farlo nel valore della sterlina britannica

La telenovela scozzese continua, a colpi di sondaggi. Dei 4 usciti nel week end, uno ha dato i “si” in vantaggio di 8 punti sui “no”. Ma si tratta di un sondaggio operato via mail, con un campione assai ridotto (700 intervistati).

Gli altri, ovvero la Survation poll, la Opinium Poll dell’ Observer e la Panelbase survey del The Sunday Times mostrano i “no” in testa rispettivamente di 8, 6 e 2 punti spiega Marco Lastrico di Barabino & Partners S.p.A. A parte ciò, l’assottigliarsi dei margini ha prevedibilmente causato un ondata di commenti da parte di autorevoli editorialisti, ex parlamentari e altri politici ed economisti, tutti intenti a dipingere uno scenario catastrofico in caso di vittoria dei si. Fuga dei capitali e di banche e aziende estere e disinteresse della Bank of England per le necessità di politica monetaria del paese e dei suoi istituti bancari sono tra i principali spettri agitati dai vari soloni. Quest’ aggressia campagna dovrebbe infine convincere gli indecisi, e magari far ritornare sui suoi passi qualche indipendentista dell’ultim’ora, garantendo una vittoria ai no, con margine ristretto.

Peraltro, con qualche titubanza, i mercati sembrano abbaracciare quest’ipotesi. Lo si nota dal fatto che il citato fiorire di scenari catastrofici non sta impattando sugli asset. Ne consegue che il sollievo per una vittoria del no sarà moderato, e la fiammata di volatilità in caso di vittoria dei si rilevante. FOMC, referendum scozzese e prima TLTRO ECB (eventualmente in ordine di importanza) continuano a tenere in scacco i mercati globali e la sterlina.

Tag: sterlina

Il trend della sterlina nelle opzioni binarie mostra una crescita

La sterlina è ripartita verso l’alto dopo le notizie sull’esito negativo del referendum

di Luigi Boggi – 20 Settembre 2020

Il trading favorevole sulla sterlina britannica

La sterlina ha offerto ottimi spunti di trading in opzioni binarie

di Luigi Boggi – 16 Settembre 2020

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

La sterlina seguirà l’esito del referendum in Scozia

La vicenda scozzese ha influito e continuerà a farlo nel valore della sterlina britannica

di Luigi Boggi – 15 Settembre 2020

Perchè la sterlina ha un trend al ribasso

I venti secessionisti che spirano sempre più forti in Scozia hanno fatto perdere valore alla sterlina

di Luigi Boggi – 9 Settembre 2020

Sterlina in fase ribassista sull’analisi dei grafici

Analizzando i livelli dei prezzi sui grafici nel mercato forex, si ottengono i livelli ottimali di acquisto o vendita delle valute

di Luigi Boggi – 5 Settembre 2020

La sterlina britannica potrebbe offrire buone opportunità nel trading in opzioni binarie

La settimana passata non è stata rivelatrice dal punto di vista di movimenti significativi di mercato. Sul fronte valutario il dollaro americano ha vissuto una fase di consolidamento senza però…

di Luigi Boggi – 19 Agosto 2020

La sterlina inglese offre buone opportunità nel trading in opzioni binarie

Protagonista di oggi sarà senz’altro la sterlina. Importantissimi saranno i dati di questa mattina sul lavoro nel Regno Unito, con focus evidentemente su Tasso di Disoccupazione che è atteso ad…

di Luigi Boggi – 13 Agosto 2020

Opzioni binarie sulla sterlina, il trading sulle news

Se vogliamo seguire le linee guida tracciate per questa settimana, dobbiamo partire necessariamente dall’analisi del calendario macroeconomico ogni mattina, per cercare di capire quali possano essere i momenti di maggior…

di Luigi Boggi – 15 Luglio 2020

Pochi movimenti sulla sterlina dopo i dati macro negativi

Dati disastrosi se paragonati a quanto il mercato si attendeva, ma che a livello generale non fanno preoccupare. La produzione industriale ha fatto registrare una variazione mensile negativa dello 0.7%…

di Luigi Boggi – 10 Luglio 2020

Forex: la volatilità della sterlina

Il mercato Forex, per gli opzionaristi, è sicuramente il campo di battaglia privilegiato perché è qui che s’incontrano i principianti e gli speculatori che cercano di sbarcare il lunario puntando…

di Luigi Boggi – 29 Agosto 2020

Opzioni binarie 60 secondi: cosa sapere

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie vietate: tiriamo le somme

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, gli indicatori più importanti per principianti

di Valentina Cervelli

Trading: 24Option sospesa da Consob in Italia

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Repubblica.it Esteri

Seggi aperti dalle 8 alle 23 (ora italiana). Sul voto incombono l’allerta meteo e i disagi nei trasporti pubblici. Niente exit poll, ma nelle prime ore della notte usciranno indicazioni d’orientamento. I risultati definitivi saranno probabilmente disponibili dalle 8 di venerdì. Repubblica.it seguirà in diretta il voto con uno speciale sul sito e sui social

di CLAUDIO GERINO

LONDRA – Il giorno più lungo per l’Europa. Oggi la Gran Bretagna sceglie se rimanere nell’Unione europea oppure votare per la Brexit e uscire. “Chi è fuori, è fuori, nessun altro compromesso è possibile”, mette in guardia da Bruxelles il presidente della Commissione Jean-Claude Juncker che domani si riunirà in un vertice a quattro con il presidente del Parlamento europeo Schulz, quello del Consiglio europeo Tusk e il primo ministro olandese Rutte nella veste di presidente di turno del Consiglio dell’Ue. In queste ore Juncker sta avendo consultazioni con i leader europei. Tensione anche sui mercati: in caso di Brexit si teme il “venerdì nero” della sterlina, ma anche delle Borse del Vecchio Continente.

Intanto sono già andati a votare i due esponenti di spicco della campagna a favore del “Remain”. Il premier David Cameron, insieme alla moglie Samantha, si è recato al seggio a Londra e ha poi twittato: “Votate Remain, così i nostri figli e nipoti avranno un futuro più brillante”. A nche il leader laburista Jeremy Corbyn è andato a votare a Islington a favore della permanenza nell’Ue e ha subito esternato il suo voto su Twitter: “Ho appena votato Remain. L’Ue offre il miglior quadro per rispondere alle sfide dei nostri tempi “. Sul fronte opposto del “Leave”, il leader del partito Ukip Nigel Farage è arrivato al seggio in completo grigio: sul profilo Twitter del partito è comparso l’invito agli elettori a seguire il suo esempio. Farage, infatti, ha dichiarato che l’esito del referendum dipenderà in buona parte dall’affluenza alle urne.

Cameron si appella ai cittadini: “Brexit ГЁ una scelta irreversibile”

Brexit, la Gran Bretagna al bivio – La videoscheda

Lo Speciale di Repubblica.it. Repubblica.it seguirà in diretta, per tutta la notte, lo spoglio con uno speciale che prevederà oltre all’informazione sui risultati man mano che saranno disponibili, anche commenti e collegamenti audio e video con le firme del giornale e i nostri corrispondenti nelle capitali europee.

Il numero dei votanti. I giochi sono chiusi, il futuro dell’Europa è ora affidato agli umori e ai malumori dei britannici. Sono 46,5 milioni gli elettori chiamati a rispondere ‘Leave’ o ‘Remain’ al referendum sull’Ue.

Campagna elettorale al veleno: contrapposti i due leader dei Tory, David Cameron e l’ex sindaco di Londra, Boris Johnson. Le ultime cartucce di una campagna elettorale al veleno sono state sparate ieri. In primo luogo dai due dioscuri-rivali dei Tory: il premier David Cameron, “campione” di Remain, e l’ex sindaco di Londra Boris Johnson, l’uomo bandiera dei “Leave” sui media, ma anche il pretendente ombra alla poltrona di Downing Street. Boris ha definito ”demenziale” l’allarmismo di Cameron sulle conseguenze catastrofiche di una

Cameron, No Brexit. “Rischi di guerre in Europa in caso di uscita del Regno Unito”

Gli appelli finali. Cameron, colui che a questo referendum ha aperto le porte per calcoli di politica interna, ha rivolto i suoi appelli finali in una raffica di interviste sui giornali, ma anche fra la gente nel suo collegio elettorale nell’Oxfordshire e fra i giovani di una scuola, la generazione che potrebbe avere più da perdere dal taglio netto: la Gran Bretagna è e sarà “più prospera, più forte e più sicura” se resta “in un’Unione Europea riformata”. Ma lui è pronto ad “accettare le istruzioni del popolo”, ha aggiunto.

Lontano politicamente mille miglia, ma sulla stessa barca di Remain, anche il leader radicale del Labour, Jeremy Corbyn, si è fatto sentire ieri. Per dire no alla Brexit a modo suo: “Votiamo Remain per difendere i posti di lavoro e i diritti dei lavoratori”, ha detto, per poi “cambiare l’Europa da dentro”. Il tentativo delle ultime ore dei filo-Ue è stato quello di inchiodare i rivali di Leave – concentrati nelle ultime settimane a cavalcare un dossier ad alto tasso di populismo come quello del contenimento dell’immigrazione – alla piattaforma “estremista” di Nigel Farage: il tribuno dell’Ukip, che del divorzio da Bruxelles ha fatto una ragione di vita e che ieri sera ha affermato di sentire “profumo di vittoria”.

Conservatori euroscettici. I conservatori euroscettici guidati da Johnson e dal ministro della Giustizia Michael Gove hanno provato al contrario a prendere le distanze dallo scomodo compagno di viaggio e, almeno negli ultimi giorni, ad abbassare un po’ i toni: specialmente dopo l’uccisione di Jo Cox, la deputata laburista paladina dei migranti e dell’integrazione europea che proprio ieri, nel giorno in cui avrebbe dovuto compiere 42 anni, è stata commemorata a Trafalgar square, nello Yorkshire e in varie città del mondo. Il suo assassino, Thomas ‘Tommy’ Mair, 52 anni, sarà processato in autunno da una corte secondo le regole dei casi di terrorismo. Lo dice il Guardian online a conclusione di una breve udienza tenutasi oggi dinanzi ai giudici di Old Bailey, a Londra, competenti per gli omicidi e i reati più gravi.

Anche in questo momento di emergenza, Repubblica ГЁ al servizio dei suoi lettori.
Per capire il mondo che cambia con notizie verificate, inchieste, dati aggiornati, senza mai nascondere niente ai cittadini

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Quanto puoi guadagnare con le opzioni binarie?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: