Opzioni binarie la strategia media mobile

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Strategia media mobile

La media mobile semplice è un particolare indicatore di trading che viene da moltissimi anni utilizzato con successo sia da trader che operano nel trading tradizionale sia da trader che operano in opzioni binarie. I vantaggi nell’utilizzo della media mobile semplice sono molteplici, primo tra tutti la semplicità e l’immediatezza dei segnali di entrata a mercato. Ma andiamo a vedere concretamente cosa si intende per media mobile

Cos’è la media mobile?

La media mobile è una media dei prezzi che prende in considerazione determinati periodi, i periodi non sono altro che sessioni (giorni) di cui il calcolo della media mobile tiene conto. Il calcolo della media mobile è estremamente semplice:

La media mobile prende in considerazione i prezzi di chiusura del numero si sessioni desiderate, se ad esempio vogliamo calcolare la media mobile delle ultime 20 sessioni basta impostare una media mobile a 20 periodi, in tal modo avremo la media dei prezzi di chiusura degli ultimi venti giorni, tale media sarà sempre aggiornata all’attualità perché prenderà in considerazione sempre le ultime 20 sessioni.

A cosa serve la media mobile

La media mobile ha una sua importanza quando si vuole stabilire l’inversione di una tendenza, come certamente ben saprai, il prezzo di qualsiasi bene oggetto si scambio si muove seguendo delle tendenze ben precise, tali tendenze possono essere sia rialziste sia ribassiste. Se il prezzo del bene che stiamo osservano si trova in una tendenza rialzista allora la media mobile dei prezzi apparirà certamente sotto il prezzo, dato che questo sta salendo; viceversa, se il prezzo si trova in una tendenza ribassista, la sua media mobile si troverà sopra.

Quanto più la media mobile si avvicina al prezzo attuale tanto più la tendenza in atto si indebolisce, infatti, il segnale della media mobile è il seguente:

Segnale di inversione rialzista : in tal caso il prezzo supera dal basso verso l’alto la sua media mobile, la tendenza cambia e diventa pertanto rialzista.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Segnale di inversione ribassista : in questo caso il prezzo supera dall’alto verso il basso la sua media mobile, la tendenza cambia e diventa ribassista.

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

UNICO BROKER CONSIGLIATO PER INVESTIRE IN OPZIONI BINARIE

Deposito minimo: 10€
✅Prova Live la Demo
✅ Conto VIP / Zero spese / Tornei / 200+ assets
Regolatore: CySEC ✔Recensione IQ Option
✔Opinioni IQ Option ►Vai al sito
APRI UN CONTO

MEDIA MOBILE ED OPZIONI BINARIE

La media mobile può essere utilizzata per investire in opzioni binarie ed ottenere ritorni economici davvero molto soddisfacenti, che in alcuni casi superano l’85% del capitale investito. Per poter utilizzare la media mobile bisogna agire sulla diversificazione del capitale, evitando di rischiare una percentuale di capitale maggiore del 5% per ogni operazione. Una volta stabilito quale sia la strategia giusta da attuare non ci resta alto da fare che impostare la strategia, decidendo prima di tutto quelli che sono gli asset su cui investire.

Quali sono gli asset migliori?

La media mobile offre segnali molto interessanti sia per asset volatili sia per asset meno volatili, con la sola differenza che nel primo caso i segnali sono maggiori e vi è quindi la possibilità di sfruttare meglio le opzioni binarie.

Quali sono i time frame da utilizzare?

Solitamente i segnali più affidabili si ottengono su time frame più lunghi, se ad esempio prendiamo in considerazione un time frame giornaliero ed impostiamo una media mobile a 21 periodi possiamo ottenere dei segnali molto affidabili da sfruttare per scadenze settimanali.

Come puoi ben vedere dal grafico abbiamo un chiaro segnale ribassista che può essere sfruttato con investimenti in opzioni binarie di durata settimanale, infatti, il segnale, dato dalla seconda candela ribassista, porta effettivamente ad un ribasso nel periodo considerato (24/01-03/02).

Possiamo sfruttare i segnalai della media mobile anche su time frame più piccoli, in modo da poter investire in opzioni binarie con scadenze più brevi.

Come puoi ben vedere, abbiamo un grafico con time frame a 10 minuti, ogni candela ha pertanto una durata di 10 minuti, la media mobile è stata invece importata a 50 periodi. Il segnale di entrata a mercato è dato dalla seconda candela che compare sotto la media mobile, infatti, dopo la prima candela che si chiude sotto la media mobile abbiamo effettivamente una discesa delle quotazioni che può essere sfruttata con un investimento in opzioni binarie put con scadenza ad un’ora.

Esempio di investimento live

Abbiamo testato la strategia sul tasso di cambio gbp/usd investendo 100€ per un ritorno economico del 72%.

La strategia che abbiamo utilizzato si basa principalmente sulla media mobile, ed il segnale di trading che abbiamo avuto è stato ribassista, quindi abbiamo investito in una opzione binaria di tipo Put con scadenza a 30 minuti.

RISULTATO OTTENUTO ATTRAVCERSO L’USO DI QUESTA STRATEGIA

Il risultato ottenuto è stato positivo, infatti, dopo 30 minuti il tasso di cambio ha effettivamente subito un ribasso, facendoci chiudere l’investimento con un guadagno di 72€ in soli 30 minuti!

SCADENZE OPZIONI BINARIE E PERIODI MEDIA MOBILE

Scadenze a 60 secondi

  • Time frame: 1 minuto (M1)
  • Periodi media mobile: 5

Come puoi ben vedere la media mobile a 5 periodi offre ottimi segnali e le probabilità a favore sono superiori al 70%.

  • Time frame: 10 minuti (M10)
  • Periodi media mobile: 50 periodi
  • Time frame: 60 minuti (H1)
  • Periodi media mobile: 21-50 periodi

Di seguito la tabella con i broker di opzioni binarie consigliati per mettere in pratica questa strategia

Media mobile a 50 periodi: cos’è e come funziona? Guida con esempio

La media mobile a 50 periodi è una delle migliori strategie di trading in circolazione, soprattutto per chi ha un’operatività di trading intraday.

Le migliori strategie per trarre profitti con l’investimento in opzioni binarie o in CFD molto spesso sfruttano gli indicatori tecnici, strumenti che derivano dall’approccio tecnico e quindi dall’analisi grafica.

Ovviamente, come abbiamo spesso sottolineato, non sempre i segnali di trading risultano essere veritieri. Va però specificato che i segnali derivanti dagli indicatori sono validi nella maggior parte dei casi, quindi, vanno sfruttati a livello statistico, con la consapevolezza che possono sbagliare.

Fatta questa breve premessa necessaria per svolgere un’attività di trading soddisfacente, vediamo insieme la nostra strategia basata sulla media mobile .

Che cos’è la media mobile?

La media mobile , come probabilmente avrai già letto, è uno degli indicatori di trading più utilizzati dagli analisti; questa prende in esame la media dei prezzi riportata calcolata su determinati periodi. Nel nostro caso, i periodi non sono altro che sessioni (giorni) sui quali calcoliamo la media mobile che utilizziamo.

I trader che adoperano questa media mobile , molto spesso, trovano le maggiori soddisfazioni nella scadenza a 24 ore .

Strategia medie mobili

Come possiamo notare ogni singola sessione dura circa 24 ore .

Notiamo anche come la media media mobile venga infranta in 2 distinte sessioni. Entrambe però, seguono l’andamento naturale del prezzo . A questo punto entra in gioco la nostra strategia , quindi, dobbiamo decidere noi se sfruttare questo indicatore per investire e guadagnare grazie alle scadenze giornaliere h24, oppure scegliere le scadenze intraday.

La strategia che ci apprestiamo ad analizzare si basa essenzialmente sul segnale derivante dal movimento della media mobile a 50 periodi, impostata su grafico con time frame H1.

Prendiamo quindi in considerazione le opzioni binarie con scadenza ad 1 ora.

Strategia media mobile 50 periodi per le opzioni binarie

La media mobile viene utilizzata nei grafici quando si cerca di individuare l’inversione di una tendenza. Infatti, come ben saprai, i grafici proiettano su un grafico cartesiano, l’oscillazione del prezzo di qualsiasi asset.

Il prezzo di un asset sul grafico si muove seguendo delle tendenze ben precise. Come più volte detto, e qui lo ribadiamo, si tratta di tendenze rialziste o ribassiste.

Se il movimento del prezzo dell’asset di riferimento si trova in una tendenza rialzista, la media mobile si muove al di sotto del prezzo , poiché esso è in fase di salita. Nel caso opposto, se il movimento del prezzo si trova dentro una tendenza ribassista, la media mobile si muoverà al di sopra.

Fatta questa breve precisazione, adesso approfondiamo nei dettagli.

Una volta impostati i parametri (come abbiamo scritto nel paragrafo precedente) avremo:

  1. media mobile a 50 periodi;
  2. grafico con timeframe H1.

A questo punto non ci resta che attendere i segnali suggeriti della media mobile .

Attenzione, è opportuno fare una piccola precisazione fondamentale: la strategia va utilizzata solo ed esclusivamente quando il mercato non è in fase laterale . Un mercato senza una precisa direzione, infatti, può alterare la media mobile e di conseguenza generare falsi segnali.

Detto ciò passiamo all’analisi grafica:

Come puoi ben vedere osservando il grafico di prezzo , abbiamo 2 segnali:

    un segnale rialzista: i prezzi tagliano in rialzo (passando da sotto a sopra) la media mobile sul grafico. In questo caso come dimostra il grafico sottostante, la tendenza cambia e diventa appunto rialzista.

Forex media mobile rialzista

Un segnale ribassista: i prezzi tagliano in ribasso (passando da sopra a sotto) la media mobile sul grafico. In questo caso il prezzo scende dall’alto verso il basso, trasformando la tendenza in ribassista.

Media mobile 50 periodi ribassista

I segnali operativi che ne derivano sono pertanto due:

  • 1º acquisto opzione binaria Call con scadenza 1 ora ;
  • 2º acquisto opzione binaria Put con scadenza 1 ora .

Il periodo della media mobile può essere cambiato a seconda del timeframe che si utilizza per le proprie operazioni di trading : periodi più alti sono utili per operazioni a lungo termine; periodi più brevi, invece, sono utili per operazioni a breve termine. Evitate comunque di impostare la vostra media mobile con un periodo troppo basso: rischiereste di incorrere in molti falsi segnali.

Esempio pratico

Per comprendere il tutto facciamo un esempio pratico.

Supponiamo di pianificare una strategia basandoci sul tasso di cambio EUR/USD. Su questo asset andremo ad investire 200 €. Per questa opzione, in caso di esito finale positivo, il profitto è del 72%.

(Le immagini si riferiscono ad una piattaforma presa con il solo scopo illustrativo e può differire quindi da quella offerta da altri broker).

Media mobile a 50 periodi

La strategia che abbiamo messo in atto si basa sulla media mobile . Ora, considerando il grafico sopra, possiamo intuire che a breve può manifestarsi un segnale ribassista (come dimostra l’immagine sottostante). Quindi provvediamo ad investire in una opzione binaria di tipo Put con una scadenza max a 30 minuti.

Strategia opzioni binarie 1 ora

Quello ottenuto dopo 30 minuti sarà un guadagno. Se notiamo il tasso di cambio ha effettivamente subito un ribasso, come da nostra previsione, facendoci chiudere l’investimento in positivo.

Il guadagno è stato di 144€ in soli 30 minuti.

Apri il tuo conto IQ OPTION

Prova la media mobile a 50 periodi e altre strategie di trading online con un conto demo gratuito ed illimitato su un broker regolamentato come IQ OPTION (deposito minimo solo 10$!)

  • Scopri le migliori strategie opzioni binariepresenti sul nostro portale di finanza e scopri come fare trading in maniera semplice e veloce.
  • Utilizza la strategia a 50 periodi con uno dei broker regolamentati presenti nella nostra sezione dedicata ai broker opzioni binarie regolamentati e autorizzati. Prova a fare trading CFD anche con i broker Forex.

9 Comments

“la strategia va utilizzata solo ed esclusivamente quando il mercato non è in fase laterale”

mi associo alla domanda

L’articolo dice di usare la strategia in un mercato che presenta un trend, che sia un trend rialzista o ribassista è indifferente, l’importante è che vi sia un trend chiaro.

Mentre per mercato “in fase laterale” si intende quando non vi è un trend generale, ovvero non vi è nè un trend rialzista, né un trend ribassista. In parole povere, un mercato in fase laterale è un mercato senza trend, dove i prezzi aumentano e diminuiscono quasi sempre all’interno di un determinato range di prezzi.

Per usare altri termini più semplici, si può dire che i prezzi “rimbalzano” tra il supporto e la resistenza del mercato laterale, che rappresenta un vero e proprio canale all’interno del quale si muovono i prezzi senza però prendere una direzione precisa.

Qui sotto puoi vedere un esempio nell’immagine. Come puoi vedere, i prezzi salgono toccando la resistenza (la linea superiore), e poi tornano verso il basso fino a toccare il supporto (la linea inferiore). Poi ritornano verso l’alto, “rimbalzano” contro la resistenza e di nuovo ritornano verso il supporto verso il basso, e così via. Ricorda sempre che ogni fase di mercato laterale, che rappresenta un momento di “indecisione” tra i trader, è destinata a finire: quando ciò avviene, l’evento di chiama “breakout”, e il mercato può prendere un trend rialzista oppure un trend ribassista (quindi si tratta di un momento opportuno per investire di conseguenza).
https://uploads.disquscdn.com/images/1fb02081614e7003dfd6cb0ece638d8bda91fb4da059f753463ff6cbb9166edd.png

Se hai qualsiasi altra domanda riguardo anche altri articoli, chiedi pure.

L’utilizzo della media mobile a 50 periodi per scadenze a 1
ora è un ottimo indicatore soprattutto per i segnali d’ acquisto.

Per i segnali di vendita invece ritardano generalmente
rispetto al punto di massimo profitto, comunque complessivamente è un’ottima
strategia.

Tenere conto che la media mobile deve essere tagliata dal corpo
e non dalla sola ombra della candela rialzista in long e da quella ribassista
in short.

Quindi bisogna attendere la fine della candela, giusto?

Ma come capisco quando è il momento di entrare a mercato? quando una candela chiude rompendo la media mobile io devo entrare all’apertura di quella dopo? E se il time frame è h1 il tempo dell’opzione binaria sarà sempre un’ora?

Beh più o meno si.

Per chiarificare con un esempio: se i prezzi stanno al di sotto di una media mobile, poi la testano (più la testano, più affidabile risulterà il segnale successivo) ed infine la superano, chiudendo al di sopra, poi con l’apertura della nuova candela, puoi entrare.

Se vuoi essere ancora più certo (Spesso è consigliabile) del segnale ricevuto, puoi aspettare la chiusura della candela successiva. Se pure questa chiude al rialzo, quindi al di sopra della media mobile, il segnale di rialzo risulterà più forte.

Di norma quando i prezzi passano da sotto la media mobile a sopra, avviene qualcosa di simile: i prezzi stanno sotto, si avvicinano alla media mobile, un po’ la testano, poi la superano… 1) Se è un segnale di rialzo, i prezzi testeranno la media mobile (come fungesse da supporto) e poi “spiccheranno” il balzo verso l’alto. 2) Se invece è solo del “rumore” o una oscillazione, i prezzi testeranno la media mobile ma poi ritorneranno al di sotto di essa.

(Per testare si intende: i prezzi raggiungono la media mobile, si avvicinano ad essa, ci “rimbalzano contro” e poi tornano alla posizione iniziale).

Poi ovviamente è sempre consigliabile controllare altri indicatori/oscillatori oltre alla media mobile, per assicurarsi dell’affidabilità del segnale. Perché se il segnale di rialzo (Per riprendere l’esempio precedente) è confermato da un altro (o più) oscillatore/indicatore è molto meglio. Specie quando il timeframe del grafico è molto breve (Tipo 1 minuto oppure 5 minuti: in questi casi è meglio aspettare la candela successiva, e controllare altri indicatori/oscillatori).

Trading opzioni binarie con la media mobile [Guida]

Utilizzare la media mobile come strategia per il trading di opzioni binarie si rivela essere un’ottima scelta, specialmente per i trader alle prime armi. Infatti le medie mobili sono l’indicatore di trading più utilizzato dai trader di tutto il mondo: la media mobile è presente praticamente nel grafico di ogni trader professionista. E’ uno degli strumenti dell’analisi tecnica più importanti, che viene utilizzato sia da solo che in combinazione con altri indicatori e oscillatori dell’analisi tecnica.

��Fai trading con fiducia su CFD, Azioni, Indici, Forex e Criptovalute. Con PLUS500 hai spread stretti, zero commissioni e APP per fare trading su qualsiasi piattaforma e smartphone. ✅ Apri il tuo conto demo gratuito >>

In questo nostro articolo andremo a vedere che cos’è la media mobile, i differenti tipi disponibili, e come utilizzare la media mobile per fare trading di opzioni binarie, mostrando alcune delle strategie più utilizzate.

Che cos’è la Media Mobile

La media mobile è uno strumento dell’analisi tecnica che viene utilizzato principalmente per individuare il trend in corso nel grafico, oltre che i possibili punti di inversione del trend (da rialzista a ribassista e da ribassista a rialzista). La media mobile è probabilmente lo strumento dell’analisi tecnica più facile da comprendere ed utilizzare nel trading online: vediamo insieme il perché.

Come potete vedere dal grafico qui sopra, la media mobile è quella linea blu disegnata sul grafico, che segue l’andamento dei prezzi. Ovviamente, la media mobile (come tutti gli strumenti dell’analisi tecnica) viene disegnata sul grafico in automatico dal sistema di charting che starete usando. Non preoccupatevi, non dovrete fare nessun calcolo o impugnare matita e righello: al giorno d’oggi, grazie ai computer, basta un click ed il gioco è fatto.

La media mobile segue sempre l’andamento dei prezzi, e a seconda di dove si trovi, ci può indicare il trend attualmente in corso nel grafico:

  • Media mobile al di sotto dei prezzi: in questo caso ci troviamo in un trend rialzista. La media mobile svolge anche la funzione di supporto per i prezzi.
  • Media mobile al di sopra dei prezzi: in questo caso ci troviamo in un trend ribassista. La media mobile svolge anche la funzione di resistenza per i prezzi.

Riprendendo l’esempio del grafico qui sopra: è stata utilizzata una media mobile con periodo impostato a 21 (ovvero il numero di sessioni di trading, ovvero le candele sul grafico, che vengono prese in considerazione per calcolare e disegnare la media).

Ovviamente, è possibile modificare il periodo della media mobile. Il periodo dovrebbe sempre essere adattato in base al timeframe del grafico: una media mobile con periodo 9, per esempio, va bene per un trading a breve termine (quindi con grafici con timeframe fino a 1h). Se già volete utilizzare un timeframe superiore, come 1 giorno, dovrete scegliere una media mobile con periodo impostato a 21.

Dovete sempre ricordarvi che:

  • Aumentando il periodo preso in considerazione, la media mobile perde “sensibilità”: significa che segue più lentamente il movimento dei prezzi. Ciò significa che riceverete meno segnali di trading, ma saranno sicuramente più affidabili.
  • Diminuendo il periodo preso in considerazione, la media mobile diventa molto più sensibile: significa che segue più velocemente il movimento dei prezzi. Perciò riceverete molti più segnali di trading, che rischiano però di essere non molto affidabili e quindi indurvi in errore.

Differenza tra media mobile semplice e media mobile esponenziale

Adesso che abbiamo compreso come funziona la media mobile, dobbiamo introdurre i differenti tipi di media mobile. Infatti, fin da quando è stata introdotta la media mobile (spesso chiamata anche media mobile semplice), vi sono sempre stati dei trader che l’hanno criticata. Il motivo è semplice: nel calcolo della media mobile viene assegnato lo stesso peso a tutti i valori. Ciò significa che se utilizziamo una media mobile a 21 periodi, quindi considerando 21 sessioni di trading (21 candele sul grafico), il valore della prima sessione ha lo stesso peso del valore dell’ultima sessione.

Invece, vi è una parte di trader che ritiene che i valori più recenti siano più importanti (e debbano avere un peso maggiore nel calcolo) di quelli più lontani. Per questo motivo sono state introdotte differenti tipi di medie mobili: ma il più importante rimane la media mobile esponenziale (spesso abbreviata in EMA: Exponential Moving Average).

La media mobile esponenziale, che funziona esattamente come la media mobile semplice, dà maggior peso ai valori più recenti nel tentativo di apparire più sensibile ai cambiamenti di movimento del prezzo sul grafico.

Nell’immagine qui sopra potete vedere una media mobile semplice a 15 periodi (linea blu) ed una media mobile esponenziale a 15 periodi (linea rossa) applicate sullo stesso grafico. Come potete notare, la media mobile esponenziale risponde più rapidamente ai cambiamenti di direzione del prezzo, rispetto alla media mobile semplice.

Nonostante ciò, entrambe le medie mobili possono essere considerate tra i migliori strumenti dell’analisi tecnica: un vero e proprio must have per tutti i trader, indipendentemente dal mercato in cui operano. Andiamo adesso a vedere come possiamo utilizzare sia la media mobile semplice, sia la media mobile esponenziale: vi sono principalmente tre modi per utilizzare le medie mobili.

Media mobile strategia del crossover

Iniziamo dall’utilizzo più comune della media mobile: la ricerca dei crossover sul grafico. Come abbiamo detto in precedenza, la media mobile segue l’andamento dei prezzi: al di sotto dei prezzi quando siamo in un trend rialzista, al di sopra dei prezzi quando siamo in un trend ribassista.

Ma cosa succede quando il trend sul grafico cambia direzione, e passa (per esmepio) da rialzista a ribassista? Semplice: avviene un crossover, ovvero un incrocio tra i prezzi e la media mobile. Un crossover (o incrocio) indica un potenziale punto di inversione del trend corrente.

Nell’esempio qui sopra, abbiamo un incrocio ribassista: i prezzi si trovavano al di sopra della media mobile, quindi in un trend rialzista. Poi hanno tagliato in ribasso (incrocio ribassista) la media mobile: in questo momento si ottiene un segnale di inversione del trend. Infatti, il trend passa da rialzista a ribassista, permettendo ai trader di investire di conseguenza. Quando si riceve un segnale del genere, bisogna investire con una opzione binaria Put.

Un incrocio rialzista avviene nel modo opposto: i prezzi si trovano al di sotto della media mobile, quindi in un trend ribassista. Poi tagliano in rialzo (incrocio rialzista) la media mobile: in questo momento si ottiene un segnale di inversione del trend. Infatti, il trend passa da ribassista a rialzista, permettendo ai trader di investire di conseguenza. Quando si riceve un segnale del genere, bisogna investire con una opzione binaria Call.

Come usare più medie mobili sul grafico

Un altro modo per sfruttare le medie mobili in una strategia di trading per opzioni binarie, è quello di utilizzare più di una media mobile applicata sullo stesso grafico. Di solito, vengono usate due medie mobile con due differenti periodi:

  • Una media mobile veloce, che avrà un periodo inferiore.
  • Una media mobile lenta, che avrà un periodo superiore.

Nell’esempio qui sopra riportato, abbiamo una media mobile semplice veloce con periodi 15 ed una media mobile lenta con periodo 50. I segnali di trading sono generati quando avviene un incrocio tra le due medie mobili:

  • Quando la media mobile veloce taglia in rialzo la media mobile lenta, otteniamo un segnale rialzista. Significa che presto inizierà un trend rialzista: in un caso del genere, è bene investire con opzioni binarie Call.
  • Quando la media mobile veloce taglia in ribasso la media mobile lenta, otteniamo un segnale ribassista. Significa che presto inizierà un trend ribassista: in un caso del genere è bene investire con opzioni binarie Put.

Una variante della strategia appena esposta, è quella che utilizza ben tre medie mobili per ottenere segnali di trading da utilizzare con le opzioni binarie. In questo caso, si utilizza:

  • Una media mobile con periodo 5
  • Una media mobile con periodo 10
  • Una media mobile con periodo 20

I segnali di trading si ottengono in maniera molto simile alla strategia con due medie mobili; perciò:

  • Segnale di acquisto con opzione binarie Call: La media mobile a 5 periodi deve tagliare in rialzo sia la media mobile a 10 periodi che la media mobile a 20 periodi.
  • Segnale di vendita con opzioni binarie Put: La media mobile a 5 periodi deve tagliare in ribasso sia la media mobile a 10 periodi che la media mobile a 20 periodi.

Spesso, per ottenere una ulteriore conferma del segnale di trading appena ricevuto, si aspetta che la media mobile a 10 periodi tagli (in rialzo o ribasso, a seconda del segnale) la media mobile a 20 periodi.

Strategia “Ribbon” con le medie mobili

Arriviamo adesso all’ultima strategia con medie mobili per il trading di opzioni binarie: la strategia “Ribbon”. In questa strategia, vengono utilizzate ben 10 differenti medie mobili applicate sullo stesso grafico. Le medie mobili servono per giudicare con precisione la forza del trend in corso sul grafico.

Come potete vedere dall’immagine qui sopra, i segnali di trading si ottengono quando:

  • Tutte le medie mobili si muovono nella stessa direzione (rialzo o ribasso). In un caso del genere, significa che il trend in corso è forte.
  • Tutte le medie mobili cambiano direzione (da rialzo a ribasso o viceversa). In un caso del genere, significa che il trend in corso sta terminando e sta per iniziare un nuovo trend.

La sensibilità delle medie mobili di questa strategia dipende dal periodo che viene selezionato per le medie mobili: più piccolo è il periodo, maggiore sarà la sensibilità nel seguire i cambiamenti del prezzo.

Di solito, le medie mobili nella strategia “Ribbon” vengono utilizzate in questo modo: la prima media mobile viene impostata con un periodo pari a 50; poi le restanti medie mobili aumentano ognuna di 10 periodi. Non è obbligatorio usare per forza 10 medie mobili: vi sono trader che ne utililizzano ancora di più, ma di solito il massimo di medie mobili si ottiene quando si arriva ad averne una con periodo pari a 200.

Migliori Broker Trading Forex Cfd Regolamentati

Broker Caratteristiche Vantaggi Conto Demo
  • Licenza: CySEC – FCA – ASIC
  • Social Trading
  • Deposito min: 200 $
Piattaforma N.1 al mondo per il Social Trading Prova GratiseToro opinioni
  • Licenza: CySEC
  • Vasta scelta di CFD
  • Deposito min: 100 €
Piattaforma per professionisti – Vasta scelta di CFD Prova GratisPlus500 opinioni
  • Licenza CySEC
  • Piattaforma MT4
Centro di formazione completo di corsi ed ebook sul trading online. Prova GratisETFinance opinioni
  • Broker con più regolamentazioni
  • Copy trading
  • Segnali di Trading
Trading CFD e con le opzioni vanilla Prova GratisAvaTrade opinioni

* Trading in CFD. Il tuo capitale è a rischio.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Quanto puoi guadagnare con le opzioni binarie?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: