Strategie opzioni binarie, ecco alcune differenze tra i trader principianti ed esperti

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Strategie opzioni binarie, ecco alcune differenze tra i trader principianti ed esperti

Scegliere la giusta strategia da applicare con le opzioni binarie, può dipendere da una serie di fattori come esperienza del trader e i servizi presenti all’interno del proprio broker di riferimento. L’importante, è che si segua sempre un percorso lineare sul fronte dell’investimento, prestando una particolare attenzione alla fase di programmazione delle operazioni da eseguire e del capitale da destinare, oltre che di continui approfondimenti sul fronte delle competenze sulle sezioni specifiche e molto competitive realizzate dai principali broker del settore.

Strategie dei trader principianti per il trading con le opzioni binarie

Un trader principiante, può ad esempio applicare una strategia con le opzioni binarie di base e puntare ad una programmazione degli investimenti da eseguire per gestire il capitale di trading e ripartire il rischio nelle operazioni finanziarie. Oppure, può decidere di puntare ad una prima fase di simulazione delle migliori operazioni di trading da parte di trader esperti, per acquisire delle competenze più specifiche non solo sulla fase teorica. E’ il caso di strategie come la mirror trading, in cui i principianti vogliono aumentare le possibilità di riuscita delle operazioni di investimento già dalle prime operazioni, basando il tutto su un sistema di trading automatico a specchio in cui si hai il compito o di accettare il segnale sulle operazioni eseguite dai trader esperti e ripeterle in modo analogo o aspettare degli ulteriori segnali.

In altri casi, il trader principiante può inoltre puntare a migliorare le proprie competenze di trading, affidandosi ai percorsi di formazione realizzati dai broker di opzioni binarie e definire delle prime strategie per guadagnare con le opzioni binarie, solo dopo aver completato questo percorso didattico. E dove la presenza nel proprio broker di opzioni binarie di materiale specifico realizzato proprio per i trader alle prime armi ed eventuali conti demo per simulare delle operazioni di trading, possono essere utilissimi per impostare delle prime strategie sulle opzioni binarie sulla base di caratteristiche specifiche del trader.

Strategie dei trader esperti per il trading con le opzioni binarie

Per un trader esperto, invece, può essere sempre importante puntare ad una programmazione dei propri investimenti nel tempo e applicazione di strategie di gestione del capitale (soprattutto laddove si eseguano delle operazioni di trading veloce con le opzioni a 60 secondi) oltre che della ricerca di materiale più specifico per la formazione realizzato dai broker di opzioni binarie per i suddetti profili, come i webinar o i videotutorial sulle strategie.

Inoltre, possono essere applicate anche delle strategie per uno stile di trading avanzato di utenti professionisti, basate sulla presenza di servizi più professionali nel proprio broker di riferimento e su impostazioni di tipo intraday per individuare gli asset più soggetti ad una forte volatilità nel breve termine ed eseguire specifiche analisi di mercato per definire l’ordine sulla piattaforma di trading sulle opzioni a 60 secondi. O ancora impostazioni su strumenti grafici presenti nel proprio broker (come le più famose candlestick) per puntare a strategie di guadagno con le opzioni binarie sfruttando delle inversioni di tendenza dei prezzi degli asset.

Trading con opzioni binarie: ecco le differenze

Il trading binario è finalizzato all’acquisto di opzioni binarie che non sono altro che contratti finanziari in grado di far guadagnare chi opera in questo settore, prevedendo l’andamento di un asset. Si tratta di uno dei metodi di guadagno più diffusi negli ultimi tempi, che sta riscuotendo un forte riscontro sia tra gli operatori finanziari esperti, sia tra coloro che da poco hanno iniziato ad affacciarsi su questa nuova realtà.

Si parla di opzione “binaria” in quanto il trader si trova di fronte a due possibilità: investire sul valore dell’asset (coppia di valute, mercato azionario, oro, argento e altre materie prime) e prevedere un aumento o un ribasso. Mentre nel trading tradizionale il guadagno è legato solo ed esclusivamente all’andamento dei titoli, qui si potrà ottenere dei profitti quando si riuscirà ad anticipare la salita o la discesa del prezzo dell’asset entro la data di scadenza prefissata.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’asset, il cosiddetto sottostante, è una valuta, un indice o anche un’azione. Nel momento in cui facciamo trading binario dobbiamo prevedere se il valore dell’asset salirà o scenderà entro una determinata data di scadenza.

La vincita non dipenderà, dunque, tanto dall’andamento dell’asset, quanto dalla previsione che abbiamo fatto. A differenza delle normali azioni, le opzioni binarie consentono, infatti, di guadagnare anche quando l’asset perde il suo valore.

Trading con opzioni binarie, cosa sono?

Nel momento in cui decidiamo di fare trading con le opzioni binarie, dobbiamo registrarci ad un broker (piattaforme e siti online) ed avere un minimo deposito per iniziare ad operare. Il primo passo da compiere riguarderà sicuramente la scelta dell’asset su cui intendiamo puntare. Una volta studiato il suo andamento, possiamo ipotizzare anche una sorta di pronostico. Questo è il punto più importante in quanto sceglieremo, in qualità di trader, quale opzione binaria utilizzare.

Le opzioni binarie si suddividono in tre tipologie: Call/Put, One Touch e Range

Le opzioni Call/Put, famose anche con il nome di Alto/Basso, sono quelle in cui il trader deve prevedere se il prezzo dell’asset scelto aumenterà o diminuirà rispetto a quello iniziale. Sarà stabilita una scadenza prefissata che può andare dai 60 secondi a diversi giorni.

Ipotizziamo di voler puntare sul cambio euro-dollaro che ha una quota di 1.40; se noi pensiamo che entro 60 secondi tale prezzo salirà, punteremo sull’opzione “Call” o anche “Alto” e fisseremo come scadenza quella di un minuto. Se allo scadere dei 60 secondi, il prezzo sarà maggiore della quota iniziale di 1.40, allora guadagneremo fino all’85%. Qualora invece la nostra previsione fosse sbagliata, allora si perderà l’importo che abbiamo deciso di investire.

La seconda tipologia è quella delle opzioni One Touch o anche “tocca/ non tocca” dove il trader deve essere in grado di prevedere se l’asset scelto raggiungerà (o meglio per usare il linguaggio tecnico “toccherà”) o meno un determinato costo fissato dal broker. Anche in questo caso tutto dovrà avvenire entro una data scadenza. Qui la cosa importante è che non è fondamentale quale sarà il prezzo dell’asset alla scadenza, ma solo se riuscirà a toccare, anche solo una volta prima del termine fissato, il prezzo indicato dal trader.

Prendiamo come esempio sempre il cambio euro-dollaro a quota 1.40 ed immaginiamo di voler usufruire dell’opzione binaria “tocca/non tocca” (One Touch) con la previsione di quota 1.42 a scadenza di 5 minuti. Entro 5 minuti se la quotazione Euro/Dollaro raggiunge il prezzo di 1.42, avremo indovinato e dunque guadagnato. In caso contrario perderemo il capitale che abbiamo investito.

Le Range (o intervallo) è la terza opzione binaria che solitamente viene utilizzata quando la situazione è abbastanza tranquilla sul piano finanziario. In questo caso il trader deve prevedere se il prezzo del titolo sarà contenuto all’interno di un range di prezzo definito dal broker. L’intera operazione deve avvenire entro una scadenza, prestabilita anch’essa dal broker.

Ipotizziamo che ci venga proposto un intervallo 1.40 – 1.42 e una scadenza di 10 minuti. Ciò significa che dovremo prevedere allo scadere di questi dieci minuti se il prezzo del cambio sarà compreso in questo range (1.40- 1.42) oppure sarà fuori.

Opzioni binarie, qual è il tempo stabilito per guadagnare?

Una volta selezionata la tipologia di opzione, bisognerà considerare anche la scadenza. Essa potrà essere di breve durata (10, 5, 2 minuti o 60 secondi), media (qualche ora) o di lunga durata (qualche giorno). Una volta acquistata l’opzione, al trader non resta che aspettare il termine ultimo per verificare se la sua previsione ha sortito un effetto positivo e dunque un guadagno o in caso contrario se avrà perso la somma puntata.

I guadagni cambiano in base alla piattaforma scelta e partono da una percentuale del 60% sino ad arrivare, nei casi più rischiosi, al 300%. Solitamente viene definita un’ottima percentuale di ritorno quella dell’85%.

Il trading binario è una scommessa?

Chi è alle prime armi crede che il trading binario possa essere identificato come una scommessa in quanto il trader fa un pronostico su quanto accadrà. In realtà non si tratta di prevedere il futuro ma di uno studio che deriva da un’attenta analisi di mercato. Gli esperti consigliano per chi da poco si è immesso su tale realtà di iniziare con il trading demo che consente di poter fare una simulazione con soldi virtuali. Si tratta del modo giusto per far pratica sui mercati reali con la certezza, però, di non perdere i propri risparmi.

Trading binario, a chi conviene?

In molti sostengono, poiché l’operazione non sia difficile da un punto di vista pratico e tecnico, che il trading binario possa essere accessibile a tutti. In realtà non è assolutamente vero. Il temperamento adatto a svolgere questo tipo di attività è sicuramente quello di una persona che non teme il rischio. Infatti così come è possibile ottenere guadagni alti, allo stesso tempo si possono avere gravi perdite.

Il trading binario rappresenta un’opzione redditizia quando una persona ha una certa predisposizione e soprattutto ha imparato come agire sul mercato.

Trading binario, quali sono i rischi?

Uno dei principali rischi è confondere il trading binario con un gioco o una scommessa in cui l’obiettivo del trader sia solo guadagnare soldi facili. C’è invece una differenza tra le previsioni su un asset o una partita in un Casinò. Le opzioni binarie possono rappresentare un affare soprattutto per chi ha il temperamento e le conoscenze giuste. In caso contrario si perderanno sia il tempo che soprattutto i capitali conservati.

Trading binario, quale broker scegliere?

Come anticipato in precedenza, uno dei primi passi è quello della scelta del broker. In Italia, tra quelli autorizzati e sicuri, c’è Top Option che offre rendimenti alti ai trader.

Si tratta del primo sito autorizzato in Italia dalla Consob che permette di ottenere promozioni e bonus per un valore massimo di 2.500 euro in omaggio da investire poi in trading. Con TopOption, inoltre, viene richiesto un deposito basso: bastano 100 euro per iniziare ad operare. Presenta sia una piattaforma web molto facile da utilizzare che un’applicazione mobile per far sì che si possa investire in opzioni binarie anche dal cellulare, smartphone o Iphone. Il capitale che versiamo viene custodito in un conto assicurato. Possiamo stare tranquilli perché si tratta di un conto protetto. Inoltre sia i depositi che i prelievi si verificano all’istante.

Trading binario, come guadagna il broker?

Le piattaforme che ospitano le opzione binarie guadagnano in base alla quantità di affari ed indipendentemente dalla vittoria o dalla perdita del trader. Ovviamente ai broker conviene che la persona che investe su tale settore riesca anche a guadagnare in quanto ciò si tradurrà in ulteriori previsioni per aumentare i propri profitti. Se il broker guadagnasse solo sulle sconfitte, a lungo andare la situazione andrebbe a ritorcergli contro, in quanto il trader perdente potrebbe poi smettere di puntare per evitare ulteriori perdite di capitali.

Opzioni binarie, quanto guadagna invece il trader?

Un trader capace di comprendere bene le dinamiche del mercato può arrivare addirittura a portare a casa oltre 5.000 euro al giorno, gestendo un capitale di circa 1.000. Per raggiungere un simile guadagno è necessaria sicuramente tanta pratica. Gli esperti consigliano, infatti, di partire con un importo inferiore da puntare soprattutto quando si è alle prime esperienze.

Se prendiamo in considerazione le piattaforme di TopOption o BdSwiss, il guadagno di un singolo trade è del 85%. Se puntassimo 100 euro, in poco tempo potremmo ottenere 185 euro. In caso di perdita, ovviamente, andremmo a perdere la somma investita.

Guadagnare con il trading binario, quali sono le regole più importanti da seguire?

Per cercare di ottenere il maggior numero di guadagni con il trading binario, dobbiamo seguire alcuni consigli per evitare perdite di capitali e poter avviare un tipo di attività che potrebbe essere fruttuosa.

  1. Secondo gli esperti non è il caso di affidarsi a più broker, ma è necessario scegliere quello che per noi rappresenta il meglio e dunque che trasmetta maggiore affidabilità. Tra i più quotati, oltre che autorizzati e legali, nel nostro paese ci sono TopOption e BdSwiss;
  2. E’ indispensabile documentarsi bene, prima di procedere, su cosa siano realmente le opzioni binarie, sulle tipologie esistenti, sul funzionamento e sulla scadenza. Dobbiamo, infatti, essere certi prima di effettuare la nostra previsione e capire che maggiore sarà la conoscenza, più saranno le possibilità di guadagno;
  3. Gli esperti consigliano come terzo punto quello di fissarsi un profitto giornaliero come obiettivo. L’intento è evitare che si vada oltre e che si finisca con investire in maniera eccessiva perché presi dal desiderio di guadagnare;
  4. E’ importante imparare a gestire le proprie emozioni. Bisogna essere sempre razionali e non farsi prendere dall’euforia anche dopo aver guadagnato ad esempio l’85% in pochi minuti. Chi intende investire con le opzioni binarie deve tenere bene in mente questo punto. Calma e sangue freddo sono alla base di ogni trader di successo;
  5. Dobbiamo imparare a gestire bene il nostro capitale. Non possiamo immaginare di voler puntare tutto il capitale che abbiamo a disposizione in un singolo colpo. Ciò infatti ci esporrà al rischio di perdere tutto in pochissimo tempo. Il consiglio degli esperti è quello di puntare in realtà solo il 10- 15% del proprio capitale totale. Se pure il nostro investimento dovesse andare male, non ci saranno effetti devastanti per noi e per l’intero bilancio familiare.

Trading binario, quali sono le strategie base?

Chi decide di guadagnare realmente con le opzioni binarie, farà sicuramente uso di determinate strategie affinché la propria previsione possa risultare vincente.

Ecco alcune delle strategie base:

Strategia rialzista 1-2-3

Si tratta di una strategia utilizzata per le opzioni binarie e che indica che il prezzo dell’asset scelto (detto anche “sottostante”) salirà in questo modo:

Immaginiamo di acquistare un’opzione binaria di tipo Alto e dall’importo di 100 euro. La scadenza è a 5 minuti.

Se dopo 3 minuti il prezzo sta salendo, dobbiamo acquistare ancora un’altra opzione binaria di tipo Alto e di importo 50 euro con scadenza 5 minuti.

Qualora, invece, dopo 3 minuti il prezzo stesse scendendo, si acquisterà un’opzione binaria del tipo Alto a 2 minuti di importo 200 euro.

Se la nostra previsione è giusta andiamo sicuramente a guadagnare di più, ma in caso contrario saremmo stati in grado di minimizzare la perdita di capitale.

2 – Strategia ribassista Put 1-2-3

Questa strategia funziona ugualmente a quella al rialzo, ma in questo caso poiché la scelta cadrà su un trend ribassista, dovremmo acquistare opzioni binarie di tipo Basso.

Trading con opzioni binarie, ecco il video informativo

Per avere un’idea più completa di cosa voglia significare operare con il trading con opzioni binarie, vi consigliamo la visione di questo filmato che riuscirà a chiarire ulteriori dubbi e a fornirci utili considerazioni per una perfetta “puntata”.

Trading classico e binario, guida alle principali differenze

Trading classico o binario, tante sono le opportunità di guadagno che possono essere realizzate on line, contando su un computer e una connessione internet dalle ottime prestazioni di memoria e di velocità nelle trasmissioni dei dati, oltre che l’iscrizione verso broker specifici e regolamentati che offrono i principali servizi per il trading on line.

Trading classico e binario e principali differenze sul fronte dei guadagni e dei servizi ricercati

Il trading classico e binario, sono entrambe delle soluzioni valide per puntare a dei guadagni on line eseguendo le operazioni d’investimento anche da casa e rispetto al passato, non sono più riservate solo ai trader professionisti. In rete, infatti, vi è tantissimo materiale sull’argomento che permette di acquisire in poco tempo delle prime competenze di base, esistono blog specifici nel settore finanziario che pubblicano periodicamente delle guide sul trading o notizie più rilevanti del mondo finanziario da dover conoscere, così come esiste materiale esclusivo realizzato dagli stessi broker per i propri iscritti.

Di conseguenza, al potenziale trader, resta solo una più comune scelta tra trading classico e binario. Il trading classico , poggia principalmente su attività di analisi dei mercati di riferimento e della scelta del tipo di investimento da voler eseguire. Ad esempio nel caso del forex, vi è una continua ricerca di piattaforme più specifiche per le analisi grafiche e per guadagnare on line sfruttando fattori come una volatilità nel breve termine. Esistono poi, strumenti di ultima generazione come gli ETF (offerti da un numero più limitato di broker) ideali per diversificare i propri investimenti in ambito finanziario e puntare a dei maggiori guadagni on line.

E nel trading binario? In questo caso è necessario eseguire alcune precisazioni sui principali vantaggi presenti in tale alternativa, su tante risorse per analizzare il mercato presenti in un conto base (piattaforme semplici da utilizzare o con funzioni più avanzate, fase di test con un conto demo, calendario economico con gli eventi di mercato più importanti, grafici per verificare gli andamenti di prezzo prevalenti) e sulla presenza dei migliori broker per trader alle prime armi sui primi servizi di base.

Trading binario, uno sguardo più specifico sulle principali differenze

Nel trading binario, è possibile conoscere già in anticipo il guadagno potenziale, poiché è buona abitudine del broker, inserire questa informazione all’interno della piattaforma di trading (con una percentuale fissa che in media si aggira attorno al 70% del capitale investito). E’ possibile iniziare, anche con capitali più bassi rispetto al classico trading, poiché in media sono richiesti anche depositi minimi attorno ai 100 euro e trade di 10 euro sui singoli ordini, per operazioni associate al proprio conto base. E’ inoltre presente da parte dei principali broker di opzioni binarie, una particolare attenzione sull’aspetto della formazione, con pacchetti di benvenuto che includono ebook esclusivi o sezioni più specifiche incluse in un conto base e che possono essere utilizzate e completate dal trader per apprendere come funzionano le opzioni binarie prima di passare all’investimento reale.

Ti suggeriamo, infine, anche un’ulteriore soluzione per una migliore formazione sul trading con le opzioni binarie e per accedere al nostro esclusivo corso di opzioni binarie, con percorsi per livelli principianti, intermedi e avanzati.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • BINARIUM
    BINARIUM

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Quanto puoi guadagnare con le opzioni binarie?
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: